Trova il tuo soggetto artistico

Richard Schmid: Il potere della semplicità nei ritratti

Richard Schmid: Il potere della semplicità nei ritratti


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quello che segue è un estratto dalla rivista (aprile 2001), in un articolo di Greg Schaber.

Ritratto dipinto si tratta di prendere la complessità e renderla semplice ", afferma Richard Schmid. "Un vero professionista suddivide le cose in fasi e stabilisce modi per semplificare l'enorme quantità di informazioni che si possono trovare in faccia a una persona".

Per affinare queste abilità, Schmid ha sviluppato un approccio basato su rapidi schizzi ad olio - che considera lavori finiti - completato in tre ore o meno. La sua precisione inizia nell'identificare una forma semplice e facile da vedere, posarla, quindi passare alla forma facile successiva e ricrearla alla giusta distanza dalla prima. "La mia filosofia è quella di ottenere prima la cosa più importante", dice. "Se ottieni le prime cose corrette e commetti errori successivi nelle aree adiacenti, questi errori vengono visualizzati immediatamente perché li stai giudicando in base a qualcosa che sai essere giusto. Ma se ciò che metti giù inizialmente è solo approssimativo, o addirittura sbagliato, allora anche se metti giù qualcosa di giusto in seguito, non lo sapresti. "

Il suo primo compito è quello di ottenere la somiglianza - le dimensioni esatte, le proporzioni e le relazioni - in tutte le piccole forme di colore. "Deve essere inequivocabilmente la persona seduta per me", afferma. "Se non capisco, ho fallito nel disegno. E spesso non devo mettere molte informazioni per catturare il modello. Se ciò accade, non è necessario portare la foto al limite, mettere la camicia, la cravatta e il cappello, a volte non devo nemmeno dipingere tutto il viso ".

Il secondo obiettivo di Schmid, legato indissolubilmente al primo, è quello di catturare l'aspetto che sta proiettando la sua modella. “Nel corso di una sessione, può variare dalla vigilanza alla stanchezza o all'ansia, tutta la gamma di emozioni umane. In alcuni ritratti, il cambiamento è così sottile che stai catturando più di una cosa alla volta. Ad esempio, di solito mi piace andare per gli occhi e il naso in una fase iniziale. E potrebbero essere in un certo stato a quel punto, quindi quando arrivo alla bocca, sono in un punto diverso, quindi potrebbe esserci un po 'di ambiguità in faccia. Ma va bene."

Non è un caso che Schmid sia arrivato al suo approccio al disegno mentre lavorava con modelli a pagamento. "Questi ritratti non sono stati commissionati per rendere felice la modella", afferma. "È illuminarmi e divertirmi. Sono alla ricerca di come appare la persona e non è sempre lusinghiero. Non sto idealizzando la persona o provando a farla sembrare bella ".

Per semplificare il compito di misurare e confrontare, Schmid di solito lavora a grandezza naturale. "Ciò semplifica la misurazione perché non è necessario apportare modifiche proporzionali", afferma. “Puoi effettivamente salire e misurare il tuo soggetto con un righello. L'ho fatto davvero. Devi farlo solo un paio di volte prima di poter effettuare una stima a distanza. ”

Scopri come dipingere da Richard Schmid:

  • DVD dimostrativo sulla pittura di un ritratto di Alla Prima
  • Alla Prima II - Edizione ampliata: tutto quello che so sulla pittura e altro di Richard Schmid
  • Download gratuito: Guida al disegno di volti di Carrie Stuart Parks
  • Iscriviti a Rivista


Guarda il video: Le Muse - Richard Ginori e Gio Ponti (Potrebbe 2022).