Tecniche e suggerimenti

Come visualizzare l'arte su carta

Come visualizzare l'arte su carta


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Leggi i consigli dei seguenti professionisti sulla visualizzazione delle opere su carta:

  • Paul Schaff di Wellage e Schaff Fine Art Services
  • Jean Pederson, AWS, SFCA, CSPWC, CWA, CIPA
  • Michael Chesley Johnson, PSA, MPAC
  • Michael Skalka, Chariman, ASTM D01.57, Materiali per artisti
  • Art Design Consultants (Litsa Spanos, Chris Morris e Craig Valentine)

Come sono cambiati gli standard e le opzioni per l'inquadramento su carta negli ultimi anni?

Penso che gli standard siano sempre stati, in primo luogo, per proteggere il lavoro il più possibile e, in secondo luogo, per assicurarsi che tutto ciò che è stato fatto al lavoro su carta nel processo di inquadratura sia il più reversibile possibile. Tuttavia, man mano che più persone vengono a conoscenza dell'inquadramento della conservazione, tanto più generale è il suo utilizzo. L'inquadramento di conservazione non è più riservato solo per quella stampa Rembrandt da $ 40.000. —Paul Schaff, framer professionista di Wellage e Schaff Fine Art Servizi

I clienti sono molto più sofisticati e competenti ora e si aspettano che siano disponibili servizi di inquadratura per i loro lavori originali su carta. I materiali di archivio includono substrati di supporto al 100% privi di acido e bilanciati con pH; nastri di carta di lino; pasta di cellulosa; tappetini per archivio; e conservazione o vetro / vetro di livello museale. —Litsa Spanos, Chris Morris e Craig Valentine, corniciai professionisti presso Art Design Consultants(identificato attraverso il resto dell'articolo come “Art Design Consultants”)

Uno standard non è mai cambiato: vale a dire, le opere su carta devono essere incorniciate con materiali e metodi archivistici. È necessario utilizzare prodotti privi di acidi e la carta deve essere montata in modo tale da poter essere facilmente rimossa per la conservazione futura. Le nuove opzioni per l'inquadramento includono il galleggiamento della carta e l'inquadramento senza matte. —Michael Chesley Johnson, artista

Sia gli artisti che i consumatori hanno iniziato a vedere il valore dell'inquadratura usando materiali privi di acidi. Per questo motivo, i produttori hanno ampliato la gamma di prodotti per soddisfare la domanda di forniture di stuoie di qualità. —Michael Skalka, Presidente, ASTM International, Artisti Materials

Penso che molti artisti che lavorano sulla carta abbiano dovuto affrontare diversi problemi.

  • La riflettività del vetro rende difficile vedere l'intera immagine da diverse angolazioni.
  • Il peso dell'inquadratura con il vetro e la fragilità del vetro rendono difficile la spedizione e lo stoccaggio.
  • Il costo dell'inquadratura della carta con materassini e vetri è di solito superiore rispetto alle opzioni con tela e cartone.

Questi problemi sono stati il ​​catalizzatore, credo, per alcuni nuovi metodi di inquadratura. Molti artisti hanno adottato metodi per far aderire la carta a superfici alternative (cartone, tela, cartone e cartone espanso, con adesivi come gel o colle di riso senza acidi) e quindi sigillare il lavoro con una vernice per proteggere la carta dall'ambiente. Una volta che la carta è stata applicata sulla nuova superficie, vengono utilizzati i tradizionali tipi di cornici per pannelli e tele. Secondo Michael Townsend di Golden Artist Colors, il legame creato con questi materiali è a pH neutro (privo di acidi) e permanente. —Jean Pederson, artista

Anche gli stili sono cambiati?

Ci sono molti più prodotti disponibili oggi rispetto a diversi decenni fa. Ad esempio, quando ho iniziato negli anni '70, c'erano tre scelte per il tavolo da archivio: bianco, bianco antico e crema. Ora ci sono centinaia di scelte. Inoltre, l'industria ora offre molte più opzioni di montaggio e vetratura per l'archiviazione. —Paul Schaff, Wellage e Schaff

Gli stili sono decisamente cambiati. Ora le stuoie sono più larghe e di colore molto più neutro (addio alle stuoie colorate che usciranno così velocemente con l'arte). Le cornici sono meno esigenti e tendono ad avere un aspetto più moderno. Anche gli ori brillanti appartengono al passato. I clienti sono alla ricerca di frame che possano funzionare in una varietà di ambienti, dai tradizionali ai moderni. —Art Consultants

L'inquadratura senza tappetino, specialmente per i pastelli, è diventata di moda. Con l'aggiunta di vetro non riflettente, un pastello può essere facilmente scambiato per un dipinto ad olio. In realtà ho sentito per caso che i venditori lo usano come punto vendita in alcune gallerie. (Non ci aiutano a ritirare il malinteso secondo cui i pastelli sono un mezzo meno degno dell'olio!) —Michael Chesley Johnson

Sembra che gli stili per i frame siano cambiati. La stuoia e l'inquadratura complesse saranno sempre basate sui costi. Tuttavia, la regola dovrebbe sempre essere che l'inquadramento integri l'opera d'arte, non la sostituisca. Internet ha fornito ai consumatori più opzioni di inquadramento. Tuttavia, quando il prezzo impone gran parte della domanda all'interno del mercato, si può notare una netta differenza tra stock di cornici di alta qualità e cornici che, dopo una rapida ispezione, sembrano buone ma, se confrontate con i frame di fascia alta, sembra mancare la lucentezza, i dettagli e la finitura che si trovano su cornici migliori. La strategia è diventata quella di cercare il miglior frame a un prezzo ragionevole, ma è difficile farlo su Internet, dove gli acquirenti non possono ispezionare fisicamente i frame che desiderano acquistare. Quindi i riferimenti di colleghi artisti o consumatori diventano un fattore importante nella scelta di dove acquistare i frame. —Michael Skalka

Penso che ci sia molta più apertura verso i media misti oggi, e questo ha aperto le porte a nuovi modi di lavorare sulla carta.

Lo stile di un artista è parte di ciò che è e di ciò che vuole comunicare. Utilizzando i nuovi strumenti e mezzi disponibili, gli artisti stanno creando nuovi modi per lasciare il segno, incorporando la cornice nel lavoro su carta. —Jean Pederson

Quali sono le regole rigide per l'inquadramento delle opere su carta?

L'unica vera regola che deve essere seguita da tutti coloro che incorniciano le opere d'arte su carta è di non fare nulla all'opera d'arte che non sia reversibile. Nulla di permanente dovrebbe essere rispettato in un'opera d'arte originale. Pertanto, non utilizzare adesivi a contatto, materiali per montaggio a secco, nastri non destinati alla stuoia o molte altre paste e colle disponibili. Ciò spinge il consumatore a richiedere tecniche di inquadratura che preservino in sicurezza le opere d'arte su carta. Queste pratiche, insieme alle schede prive di acidi sia per il supporto che per il tappetino, vanno molto lontano nel garantire la longevità di un'opera Un sacco di corniciai professionisti devono imparare a incernierare le opere d'arte in modo che i supporti non causino danni . —Michael Skalka

Tutto torna alla domanda, quali sono le tue intenzioni?

Le società di acquerelli avranno regole rigide per le loro mostre e di solito richiedono stuoie bianche o biancastre con stampi semplici in modo che l'opera d'arte sia al centro dell'attenzione. La maggior parte delle gallerie con cui ho avuto a che fare preferisce un inquadramento semplice e leggero senza abbagliamento, che completa l'immagine. —Jean Pederson

Ovviamente ogni progetto è diverso, ma ci sono regole generali per un framer da seguire:

  • Cancella e rimuovi sempre le linee di matita di grafite attorno ai bordi.
  • Scegli saggiamente i nastri incernierati (in base alla grammatura della carta).
  • Usare acqua distillata quando si lavora con grano o pasta di riso.
  • Indossa sempre guanti di cotone bianco per proteggere l'arte dalle impronte digitali. —Art Consultants

Il modo più archivistico di inquadrare un'opera su carta è usare il metodo "T-hinge". Le piccole cerniere sono costruite con del nastro (usare il nastro di lino e la pasta di riso è il metodo propagandato nei libri, ma io uso il nastro dell'artista), e questi sono usati per sospendere la carta da un supporto privo di acidi. Per un piccolo dipinto di 9 × 12, uso solo due cerniere. Avendo solo alcuni punti di contatto, la carta può espandersi e contrarsi in presenza di variazioni di umidità senza deformazioni. —Michael Chesley Johnson

FRAMER TO ARTIST: Candidi consigli di Paul Schaff di Wellage e Schaff Fine Art Services

  • La domanda più frequente degli artisti: "Quanto costerà?" Gli artisti non vogliono pagare $ 150 per una cornice se vendono il pezzo per $ 250. Spesso vedi cattivi esempi di inquadratura alle fiere d'arte perché artisti o fotografi a volte non possono permettersi una corretta inquadratura.
  • Conferenza indipendente di framer: in una catena di negozi, i dipendenti generalmente non hanno molta esperienza; i framer sono soggetti alle procedure aziendali, con decisioni determinate da un computer. Se il computer consiglia qualcosa con cui l'artista / cliente non è d'accordo, il dipendente deve chiamare il manager per sostituire il computer.
  • Perché usare un framer indipendente? Supportare le piccole imprese, anche se il posto è un buco nel muro. Un framer indipendente può avere accesso a migliaia di cornici. Alla fine, otterrai un buon prodotto a un prezzo competitivo. Se vai in una catena, otterrai una selezione determinata dall'ufficio di casa di quella catena. Ricorda il vecchio detto: "penny saggio e libbra sciocco".
  • Cornici in legno: cerca cornici realizzate in legno naturale, chiaro, a grana fine. Evitare le finiture fotografate (imitazione) che sono legate al legno.
  • Linee guida standard per l'archiviazione: i materiali di montaggio classici sono pasta di grano su carta di riso, ma il fragile legame che ne risulta è, infatti, progettato per rompersi. L'industria dell'inquadratura è poi venuta con un nastro d'archivio. La linea guida standard è che qualsiasi cosa tu faccia deve essere facilmente annullata in modo che il lavoro su carta possa tornare alle sue condizioni originali. Non devi cercare di ritagliare una stampa da un supporto. Tutto deve essere privo di acidi.
  • Montaggio a secco: la vecchia regola era di non montare mai a secco nulla di prezioso. Ora, tuttavia, ci sono prodotti per montaggio a secco d'archivio che sono reversibili, come il pannello in schiuma Artcare Restore di Bainbridge. Il nuovo montaggio a secco allenterà il suo legame se si riscalda il supporto; il supporto rilascerà quindi la carta.
  • Appiattire le rughe: se un'opera è spiegazzata, è possibile attenuare quelle rughe mettendo la carta sotto una macchina da stampa a secco. Quando ci arriva un lavoro arrotolato, srotoliamo la carta e lasciamo che la carta si rilassi; quindi lo premiamo. Il lavoro può anche essere montato a secco usando il processo reversibile sopra menzionato.
  • Galleggiante contro stuoia: quando si fa galleggiare la carta in una cornice con cerniere, si ha poco controllo su di essa; sei in balia del giornale. Un tappetino, d'altra parte, appiattirà il perimetro. Le foto in particolare vogliono sempre arricciarsi; si consiglia di considerare il montaggio a secco reversibile sopra menzionato prima di galleggiarli.
  • Stuoia: ora ci sono centinaia di opzioni di archiviazione tra cui scegliere. Ricorda, la stuoia dovrebbe integrare, non sopraffare, la grafica. Inoltre, molte persone preferiscono le proporzioni tradizionali in cui i lati sono uguali, la parte superiore è leggermente più grande e la parte inferiore ancora più grande.
  • Raggruppamenti di immagini: quando si appende un gruppo di immagini, è possibile optare per una sospensione geometricamente precisa utilizzando la stessa cornice in tutto. Questo è buono per una collezione statica come una serie di stampe contemporanee. Oppure, puoi optare per un aspetto più organico, appendendo una varietà di opere d'arte incorniciate in cornici diverse in modo casuale. Questo è buono per una collezione crescente ed eclettica.
  • Strutture metalliche: i produttori propongono costantemente nuovi profili e colori. Cerca di evitare di usare l'onnipresente quadrante in oro ¼ di pollice con una cornice in metallo profonda 1 pollice.
  • Cornici in legno: le cornici in legno, colorate, dorate o argentate, tendono ad apparire più ricche e ad avere un aspetto più personalizzato. Possono anche essere economici quanto i telai in metallo.
  • Installazione: se una casa è scarsamente isolata, evitare di appendere lavori su carta alle pareti esterne perché umidità, freddo e calore possono migrare all'immagine. Il punto è assicurarsi che l'ambiente sia stabile. Evitare la luce solare diretta a causa del calore e dei raggi ultravioletti. Non appendere opere d'arte sopra un radiatore o sopra uno sfiato.
  • Museum Glass: è un prodotto eccezionale, elimina praticamente ogni riflesso e bagliore pur rimanendo otticamente puro. Molti dei nostri clienti stanno aggiornando le loro collezioni a questo prodotto dopo averlo provato per la prima volta.
  • Distanziatori: senza eccezioni, deve esserci spazio tra i vetri e le opere d'arte. Non vuoi che la condensa attivi il pigmento e non vuoi che il pezzo si attacchi al vetro. Se il vetro è accanto a un'opera pastello e provi a sollevare il vetro, scoprirai che il pastello si attacca al vetro. Dovrai inviare il pezzo a un conservatore, che proverà a sollevare il bicchiere senza danneggiare il pastello. Lo stesso vale per le foto.

Quali considerazioni speciali sono richieste con un pastello su carta? Come consigliate gli artisti a incorniciare i pastelli su carta?

Il mezzo è molto delicato, soprattutto se non è stato spruzzato con un fissativo. Non permettere mai ai vetri di toccare la superficie del pezzo. Non utilizzare il plexiglass, in quanto raccoglie una carica statica, che può sollevare il pastello. —Paul Schaff

È così importante utilizzare sempre una trappola o un tappetino imbottito su pastelli originali su carta. Questo assicura che la polvere pastello cadrà dietro il tappetino anziché di fronte. Raccomandiamo anche di spruzzare pastelli (con il permesso dell'artista) per tenere sotto controllo la polvere. Naturalmente, tutti gli artisti pastelli sanno che la spruzzatura può alterare leggermente il colore del loro lavoro, ma alla fine prendono la decisione finale se "spruzzare o non spruzzare". Inoltre, vogliamo ricordare agli artisti di ricontrollare per assicurarsi che il loro lavoro sia firmato e, se si tratta di un abstract, notare l'orientamento. Ciò mantiene alcune delle congetture fuori dal processo di definizione. —Art Consultants

A meno che non saturi il dipinto a pastello con fissativo, cosa che non mi raccomando!, Alcune polveri rimuoveranno inevitabilmente. Basta un leggero strato di fissativo per trattenere la maggior parte della polvere. Per evitare l'accumulo di polvere residua sul vetro o sul tappetino, sono necessari dei distanziatori posizionati tra il disegno e il tappetino. Ciò creerà uno spazio dietro il tappetino in cui la polvere può cadere fuori dalla vista. Nel caso dell'inquadratura senza mat, gli spaziatori vanno tra il disegno e il vetro. Anche se alcune mostre richiedono che i pastelli siano incorniciati con plexiglass (o altri vetri acrilici), non lo consiglio neanche io. La plastica può creare una carica statica che attirerà le particelle pastello e creerà un effetto nebuloso, rendendo difficile vedere il dipinto. —Michael Chesley Johnson

L'uso di distanziatori acrilici per separare i vetri dalla superficie dell'opera d'arte è il fattore più importante nell'inquadrare i pastelli. I distanziatori sono realizzati in un estruso acrilico trasparente che è quasi invisibile se montato correttamente. Questo assicura che l'azione elettrostatica non attiri le particelle di pastello libere con la stessa facilità della superficie interna del vetro come se il pastello e il vetro si toccassero quasi a vicenda e fossero separati solo dalla profondità di un velo a 2 o 4 strati passepartout. Senza il distanziatore, l'interno del vetro assume un aspetto nebuloso e diminuisce la freschezza della pittura pastello. Inoltre, i vetri dovrebbero essere selezionati per avere proprietà antistatiche. Sebbene più costoso, questo vetro aiuta a ridurre al minimo il deterioramento del pastello dovuto all'accumulo di carica statica.

Inoltre, l'artista dovrebbe trasportare i pastelli con molta attenzione. Mantenere il movimento al minimo aiuta a preservare le opere pastello. I dipinti a pastello sono uno dei tipi di arte più complessi e soggetti a danni da trasportare. Consiglio vivamente di evitare qualsiasi invio postale o espresso di pastelli. L'opportunità di una grave perdita di colore a causa di vibrazioni e urti è elevata con qualsiasi manipolazione di pastelli da moderata a ruvida, anche quando vengono utilizzate tecniche di inquadratura del suono. —Michael Skalka

Cosa ti influenza a raccomandare che un'opera sia fatta galleggiare piuttosto che opacizzata?

La composizione dell'opera sembra fluire dal bordo della carta anziché essere contenuta nei suoi confini? Il bordo della carta sembra che meriti di essere esposto (un esempio di ciò sono i bordi a ponte)? Paul Schaff, Wellage e Schaff

Se un'opera d'arte ha un bordo meraviglioso, consiglio sempre di posizionarla su un supporto. Questa tecnica mostra davvero il fatto che è un originale e conferisce al pezzo un aspetto più dimensionale, soprattutto se l'arte e il tappetino sono imbottiti. —Art Consultants

Quando un'opera d'arte ha una forma irregolare che l'artista intende vedere, l'opera dovrebbe essere fluttuata anziché opaca. Inoltre, se il materiale illustrativo fuoriesce dal bordo della superficie, ciò dovrebbe immediatamente indicare che il lavoro deve essere flottato. —Michael Skalka

Adoro i bordi e dipingo le mie immagini fino al bordo della carta. Se uso tappetini tradizionali, i miei adorabili bordi, che fanno parte della composizione, sono compromessi. Se avessi una scelta, preferirei fare galleggiare tutti i miei lavori su carta. —Jean Pederson

Come trattate la parte posteriore di un'opera incorniciata su carta?

Il pannello di supporto, che spesso è semplicemente un pannello di schiuma privo di acidi, è tutto ciò che uso per il retro del pezzo incorniciato. Allego un'etichetta di carta - con il titolo del dipinto, il numero di inventario, l'anno creato e la mia firma - con un nastro biadesivo. In alternativa, posso semplicemente scrivere queste informazioni direttamente sulla lavagna. So che ai corniciai piace usare la carta marrone per sigillare la parte posteriore della cornice, ma dal momento che cambio il lavoro dentro e fuori dalle cornici frequentemente, salto questo passaggio. —Michael Chesley Johnson

L'industria dell'inquadratura fornisce materiali inerti di alta qualità da posizionare sul retro di un'opera d'arte incorniciata. Alcuni dei migliori materiali disponibili sono fogli di plastica ondulata. Possono essere tagliati su misura, sono leggeri e offrono un'ottima protezione contro le forature per le opere d'arte. È possibile utilizzare piccole viti con anelli di tenuta per fissare il pannello di supporto al telaio. Con i telai metallici, la plastica ondulata può essere utilizzata come strato finale nella confezione opaca. —Michael Skalka

Sigillare la parte posteriore del telaio per proteggere da infestazioni di insetti e infiltrazioni di corpi estranei. Paul Schaff, Wellage e Schaff

Utilizziamo sempre tappetini, substrati (materiali di montaggio) privi di acidi al 100% e uno spolverino (supporto in carta kraft). —Art Consultants

Quali errori commettono talvolta gli artisti che incorniciano le proprie opere?

Quando gli artisti incorniciano le proprie opere, spesso lo fanno come una decisione economica, ma consiglio loro di non scendere a compromessi sull'inquadratura, come la scelta di materiali e metodi non archivistici che non possono essere invertiti. La persona che acquista l'opera d'arte dovrebbe anche essere informata su come è stata inquadrata l'opera. Paul Schaff, Wellage e Schaff

Quando si guida nei punti per inquadrare i pastelli, è facile rimuovere la polvere pastello che poi penetra sul tappetino e sul vetro. Un trucco che uso è quello di sollevare la parte posteriore del driver del punto (uso un driver del punto Fletcher) dal dipinto in modo che lo strumento non sbatta contro il telaio; il punto pilota è azionato a molla, un po 'come una pistola di base e può causare un impatto notevole. Avendo solo il "business end" a contatto con il telaio, si minimizza la vibrazione. —Michael Chesley Johnson

La mancanza di preparazione nell'ottenere materiali per l'inquadratura è forse uno dei più grandi errori che gli artisti possono fare quando fanno le proprie inquadrature. Alcuni dei problemi includono l'uso di adesivi permanenti per fissare l'arte ai pannelli, l'utilizzo di nastro elettrico e nastro per mascherare l'arte, la selezione del materiale della scatola di cartone marrone per i pannelli di supporto e l'acquisto di pannelli di lignina carichi di acido a basso costo costituiscono alcuni dei più grandi "peccati" che gli artisti cadono quando inquadrano Molti artisti lo fanno quando si avvicina uno spettacolo in sospeso; mettono rapidamente insieme un progetto di inquadratura di massa utilizzando materiali a portata di mano piuttosto che prendersi il tempo di pianificare e acquistare buoni materiali di consumo a lungo termine. —Michael Skalka

L'inquadratura eccessiva è qualcosa di cui vedo molto: troppi tappetini e cornici dai colori folli che sovrastano l'immagine. —Jean Pederson

L'errore numero uno che gli artisti commettono quando incorniciano le proprie opere è l'utilizzo di materiali di qualità inferiore e non di prodotti di qualità. Gli artisti (molti dei quali più giovani e nuovi nella scena artistica) a volte non si rendono conto che gli acquirenti di belle arti / originali sono molto sofisticati. I clienti vogliono essere certi che un professionista abbia incorniciato l'arte. Alla fine, un artista sarà in grado di vendere opere a un prezzo molto più alto se appare opaco e incorniciato professionalmente. Ecco alcuni grandi no-no:

  • Non utilizzare nastro adesivo o nastro adesivo per cerniera.
  • Non permettere al vetro di toccare l'arte.
  • Non utilizzare il supporto di cartone.
  • Non usare mai filo o filo per altoparlanti sul retro.
  • E non comprare la stessa cornice di catalogo di dimensioni standard di tutti gli altri. I potenziali clienti vogliono sapere che ciò che stanno acquistando è unico e diverso e che il pensiero è stato messo nel creare un bellissimo pezzo d'arte, cornice e tutto! —Art Consultants

Racconteresti una storia sul lavoro con un pezzo che è stato danneggiato perché è stato incorniciato male?

Avendo bisogno di riutilizzare una cornice particolare, ho incorniciato un pastello, solo per scoprire che il cornicione aveva registrato accuratamente il dipinto attorno ad ogni bordo del tabellone. Sono stato in grado di salvare il dipinto, ma sono rimasto sorpreso dal fatto che il corniciaio, che pensavo fosse istruito su lavori di inquadratura su carta, aveva svolto un lavoro così amatoriale e potenzialmente fatale. Per quanto tu possa non voler insultare un cornicista dicendogli come dovrebbe essere incorniciato un dipinto a pastello, è meglio prevenire che curare. —Michael Chesley Johnson

Anni fa, ho insistito sul fatto che un poster che avevo incorniciato professionalmente fosse montato su una tavola con cerniere e poi arruffato per creare un bordo fresco. Il framer ha scelto di montarlo a secco su una scheda di lignina economica. Il valore di questo poster in edizione limitata è precipitato poiché non sarò mai in grado di separare la tavola dall'opera d'arte. Mentre ho ancora il pezzo, temo di smontarlo per esaminarne le condizioni. —Michael Skalka

Anni fa ho dipinto molti acquerelli di grandi dimensioni e l'inquadratura è stata un grosso problema. Ho optato per l'adesione dei dipinti su una superficie increspata priva di acidi con membrane attivate dal calore. Il framer ha lasciato la vernice nella termopressa durante la notte per assicurarsi che fosse piatta e ben sigillata. Ciò che è realmente accaduto sono le increspature, molte increspature cotte per sempre nella carta. —Jean Pederson

Al momento abbiamo due stampe Audubon con un restauratore perché sono state incollate al cartone con colla di coniglio. Il restauro costerà al proprietario diverse migliaia di dollari. Paul Schaff, Wellage e Schaff

Abbiamo avuto un cliente che ha trovato delle foto vintage incredibili e molto sentimentali. Voleva mostrarli con orgoglio lungo una scala a chiocciola nel suo foyer principale in tempo per una riunione di famiglia importante. Mentre li ispezionavamo, scoprimmo che tutte le foto erano attaccate al vetro e si stavano deteriorando dal supporto, che era pieno di acido. Il cliente alla fine dovette portarli da un restauratore, che le fece pagare moltissimo per ripararli. Anche se abbiamo finito per inquadrarli magnificamente, è stata una situazione molto stressante per il nostro cliente. —Art Consultants

L'editore associato Cherie Haas ha curato la versione originale di questo articolo per il numero di aprile 2013 di "Magazine". Puoi fare clic qui per iscriverti alla versione stampata o digitale di "Magazine".


Guarda il video: Disegnare con lalcool..! Tecniche pittoriche -Arte per Te- (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Dawayne

    Mi congratulo con me sembra che questa sia l'idea geniale

  2. Washington

    Sono assolutamente d'accordo con te. C'è qualcosa in questo e penso che questa sia un'ottima idea. Sono completamente d'accordo con voi.

  3. Morland

    Secondo me, ha torto. Sono sicuro. Dobbiamo discutere. Scrivimi in PM.

  4. Meziran

    Considero che ti sbagli. Discutiamo questo. Inviami un'e -mail a PM, parleremo.

  5. Mac An Bhreatannaich

    Lo pensavo anche io ... La vita ha cambiato tutto. Ma chi è la colpa di questo. Successo, autore



Scrivi un messaggio