La vita dell'artista

Incontra il pittore ad acquerello Don Andrews

Incontra il pittore ad acquerello Don Andrews


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La quinta serie esclusiva giornaliera per artisti:

Maestri dell'acquerello americano

Come ti sei interessato all'acquerello?

Alla fine degli anni '60, all'inizio degli anni '70, ho frequentato la Ringling School of Art. L'acquerello era fluido, portatile, spontaneo e soprattutto non aveva odore di trementina.

Chi erano gli artisti dell'acquerello che ti hanno ispirato di più?

Prima di così tanti libri, video, workshop sull'acquerello c'era una divisione visiva tra gli acquarellisti della costa orientale e occidentale. Si potrebbe dire che Andrew Wyeth fu il grande battitore ad est e Millard Sheets ad ovest. Ho ammirato entrambi i campi, ma sono stato attratto maggiormente dall'influenza della costa occidentale in quanto il loro era un mondo di colori e luce.

Insegni acquarello da oltre 30 anni. Come hai iniziato?

Nel '83 dipingevo di giorno e lavoravo alla JC Penneys di notte per pagare le bollette. Avevo un amico che era presidente della Southern Watercolor Society a quel tempo. Mi ha chiesto se avrei guidato da casa mia a Mobile, AL, ad Asheville, NC (circa 500 miglia) per fare la dimostrazione di pittura durante il loro incontro annuale. Ho accettato. La demo è andata bene e tra il pubblico c'era Steve McCray che gestiva i seminari di acquerelli di Springmaid Beach a Myrtle Beach. Il resto, come si suol dire, è storia. Tuttavia mi viene in mente che se non avessi accettato l'invito demo e guidato le 500 miglia, potrei ancora lavorare a JC Penneys!

Cosa ti piace di più della pittura con l'acquerello?

Poiché l'acquerello è trasparente, è il mezzo migliore per trasmettere un senso di luce.

Mi piace anche dipingere su aree inclinate della pre-bagnatura della pagina e introdurre il colore nel colore creando lavaggi sfumati o granulari, unici per l'acquerello.

Di solito consigli agli studenti di "allentarsi". Quali sono i vantaggi di farlo?

Il commento che sento più di ogni altro nel mio seminario in giro per il paese è: "Ho bisogno di rilassarmi". Nessuno dice mai: "Ho bisogno di stringere". Quando gestiamo il pennello in modo personale creiamo un tratto che è unicamente nostro, proprio come la nostra firma. Inoltre, ammorbidendo e / o perdendo i bordi delle forme mentre dipingiamo, queste forme diventano meno ritagliate, con bordi rigidi e sfocati. Attraverso queste modifiche l'artista è in grado di creare una dichiarazione più libera e più personale.

Il tuo lavoro è noto per il suo forte design e colore. Fai piccole prove preliminari e studi di valore?

Non posso sottolineare abbastanza l'importanza dello sketch di valore. Per me l'obiettivo di uno schizzo di valore non è quello di copiare le luci e le tenebre del soggetto ma di organizzarle. I miei schizzi di valore sono generalmente pensieri approssimativi posati casualmente sul luogo. Quella notte li migliorerò mentre guarderò la TV. Non considero i miei disegni preliminari come un'arte tanto quanto un'esplorazione visiva di possibili modi per mostrare l'argomento.

Lavori con schizzi fatti sul posto, da foto o da entrambi?

Entrambi, ma non c'è niente di più divertente che andare in giro con il mio album da disegno e le penne che catturano un momento particolare sul posto.

Hai detto che lavori con un computer per alcuni lavori preliminari.
Puoi approfondire questo?

Negli ultimi anni ho iniziato a utilizzare una videocamera sul posto e poi di nuovo in studio stampando immagini 8 × 11 sul computer. Meraviglioso riferimento istantaneo; tuttavia l'immagine fotografica, non importa quanto sia buona, può sempre essere migliorata e organizzata meglio attraverso il processo di sketch di valore.

Hai anche detto che usi uno specchio come aiuto nel tuo studio. Puoi dirci come lo usi?

Dipingo in piedi usando un cavalletto su un tavolo nel mio studio. Sul muro dello studio, di fronte al mio cavalletto ho un grande specchio. Cento volte nel processo di verniciatura mi rivolgerò a guardare il dipinto allo specchio. Se lo studio ha un diametro di 12 ", vedo il dipinto da 24" e, meglio ancora, lo vedo al contrario. Questa visione astratta indica quasi sempre un problema di colore e / o di progettazione di cui non ero a conoscenza a distanza di braccio dal mio cavalletto.

Hai dei colori su cui fai affidamento di volta in volta, e altri che cerchi di evitare?

Sono fermamente convinto che la mia tavolozza sia caricata con colori primari e che quindi mescoli i secondari e i terziari da essi. Le mie selezioni di colore riguardano sia il valore che la temperatura. I preferiti includono, Ceruleo, Cobalto, Ultramarine (blues); Scarlett Lake, (Red Hot Momma), Cadmium Red, Rose Madder, Alizarin Crimson (reds); Limone, Gamboge, terra di Siena cruda e bruciata (gialli).

Non evito alcun colore; tuttavia avverto gli studenti che Thalo blue, (noto anche come Winsor, Peacock o Joe's blue), sebbene bello, può essere visivamente opprimente e non gioca bene con i vicini.

Hai affermato che ti piace pensare al colore in modo "logico". Puoi darci alcuni dei tuoi pensieri sul colore?

Riesco ancora a sentire il mio primo insegnante di acquarello, Robert E. Wood, mettere in discussione la classe: "La tavolozza limitata è limitata?" Effettuando una selezione da ciascuno dei tre colori primari e mescolandoli per acquisire i secondari e i terziari, tutti i colori miscelati saranno armoniosi con i colori primari selezionati. Il consiglio di Bob era: "Inizia con una tavolozza limitata e mescola come un matto". Una volta che hai preso confidenza con 3 primarie, puoi aggiungere un quarto, un quinto e così via.

Credo anche nella relazione tra colore e valore. È una verità che il colore domina visivamente nell'intervallo di valori medio. Pertanto, se vuoi che il tuo dipinto sia orientato al colore, una parte importante del tuo dipinto dovrebbe essere dipinta da qualche parte tra il valore medio chiaro e scuro.

Quale carta preferisci: marca, stampa a freddo, stampa a caldo, ecc.?

Ho usato la carta per stampa a freddo Arches 140 # per 40 anni. Un anno fa ho chiamato per ordinare la carta e mi è stato detto che erano fuori dalla stampa a freddo di Arches, ma avevano Arches 140 # grezzo disponibile. Ho ordinato il grezzo e da allora ho goduto della leggera differenza di superficie.

Preparate la vostra carta in qualche modo — bagnandola, allungandola, ecc.?

Per molti anni ho allungato la mia carta da acquerello prima di iniziare a dipingere; anche così si è verificata la deformazione perché alcune aree della carta sono state risigillate molte volte durante il processo di verniciatura e alcune aree per niente. Oggi invece di allungare la carta in anticipo, una volta che il dipinto è completo e completamente asciugato, giro il dipinto a faccia in giù sul tavolo (che è su una pendenza di circa 45 gradi sul mio cavalletto), immergo il lato posteriore con un pennello grande e l'acqua, attendi dai 5 ai 7 minuti affinché la pagina si rilassi, quindi allungala tirandola tesa, fissandola alla scheda con fermagli per bulldog e asciugandola metodicamente con un asciugacapelli. Questo processo pone anche una pagina fortemente piegata meravigliosamente piatta.

Qual è il miglior consiglio che puoi offrire a un aspirante artista dell'acquerello?

È indispensabile avere uno studio o uno spazio di pittura. Una camera da letto extra va bene, ovunque tu possa semplicemente lavare i pennelli e chiudere la porta fino a quando non riprendi a lavorare.

Altrettanto importante è un normale programma di pittura. Un'ora o due al giorno va bene, ma quelle ore devono essere protette. Se i tuoi amici o la tua famiglia chiamano durante la sessione di pittura, digli che sei nel bel mezzo di un lavaggio e li richiameranno più tardi. La mia famiglia e i miei amici sono in qualche modo allenabili e hanno imparato a rispettare il mio programma di pittura e ad aggirarlo.

Don Andrews è un artista e insegnante di acquarello di fama nazionale. Ha diretto seminari di pittura negli Stati Uniti, in Canada, Messico, Europa e Africa per oltre 30 anni. Don è membro della firma e direttore del consiglio di amministrazione dell'American Watercolor Society. I suoi dipinti hanno ricevuto numerosi premi in concorsi nazionali di acquerelli, tra cui tre premi dell'American Watercolor Society e due premi Best of Show dalla New England Watercolor Society.


Guarda il video: Tutorial Acquerello: il controllo dellacqua sul foglio (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Tomkin

    Secondo me, ammetti l'errore.

  2. Lambert

    Lasciami in pace!

  3. Hartwell

    Considero che ti sbagli. Suggerisco di discuterne. Scrivimi in PM, parleremo.

  4. Goltir

    Tu è grave?

  5. Machair

    Quali sono le parole giuste ... super, grande idea

  6. Tojas

    Pensiero esclusivo))))

  7. Rodas

    Sì, questo è certo, l'argomento spam fiorisce e odora :)

  8. Wolfe

    super, non ridevo così per molto tempo



Scrivi un messaggio