Storia dell'arte

Francia, fiori e amicizia: la storia interessante dei girasoli di Van Goghs

Francia, fiori e amicizia: la storia interessante dei girasoli di Van Goghs


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Les Tournesols

I girasoli sono il soggetto di alcuni dei dipinti più famosi di Vincent van Gogh. Ha creato il suo primo gruppo di girasoli mentre viveva a Parigi nel 1887. Questa serie raffigura girasoli tagliati che giacciono su un tavolo.

Dipinse una seconda serie di girasoli, che sono alcuni dei più famosi dei fiori in vaso, ad Arles, nel sud della Francia, nel 1888-89.

"È un tipo di pittura che cambia un po 'il suo aspetto, che cresce in ricchezza più la guardi. Inoltre, sai che a [Paul] Gauguin piacciono straordinariamente. Mi disse di loro, tra le altre cose: "quello ... quello è. il fiore ", scrive van Gogh in una lettera a suo fratello, Theo, nel 1889," Sai che [Georges] Jeannin ha la peonia, [Ernest] Quost ha la malvarosa, ma io ho il girasole, in un certo senso. "

Un'amicizia sbocciante

I girasoli formano una connessione unica tra van Gogh e Paul Gauguin. Il sogno di van Gogh era quello di fondare una colonia d'arte ad Arles, con sede inizialmente nel luogo noto come The Yellow House.

Alla fine persuase Gauguin ad unirsi a lui ad Arles dopo che Theo van Gogh accettò di pagare le spese di viaggio e spese di Calibro. Parte dell'impulso di Van Gogh a dipingere i girasoli arlesiani derivava dal suo desiderio di decorare e preparare lo studio di Arles per l'arrivo di Gauguin e rimanere lì.

Scrisse a Theo nel 1888: "Ci sto provando, dipingendo con l'entusiasmo di un marsigliese che mangia bouillabaisse, che non ti sorprenderà quando sai che quello che sono è il dipinto di alcuni girasoli. Se realizzo questa idea, ci saranno una dozzina di pannelli. Quindi l'intera faccenda sarà una sinfonia in blu e giallo. Ci lavoro ogni mattina dall'alba in poi, perché i fiori svaniscono così in fretta. "

Ha continuato nella lettera, "Nella speranza di vivere in uno studio tutto nostro con Gauguin, mi piacerebbe fare una decorazione per lo studio. Nient'altro che grandi girasoli. "

Gauguin e van Gogh lavorarono insieme alla Casa Gialla di Arles, ma solo brevemente tra ottobre e dicembre del 1888. Van Gogh e Gaugin ebbero un'amicizia notoriamente tempestosa, il che potrebbe spiegare la riluttanza di Gaugin ad unirsi a van Gogh ad Arles in primo luogo.

Durante il suo breve soggiorno lì, Gauguin riuscì a dipingere un ritratto ormai famoso di Van Gogh che dipingeva i suoi girasoli. Poco dopo, Gauguin fuggì da Arles dopo che il deterioramento delle condizioni mentali di van Gogh lo portò a tagliare una parte di un orecchio in risposta a un rifiuto da parte del suo interesse amoroso.

Alla fine Gauguin passò in Polinesia, ma continuò ad amare i fiori europei. Mentre viveva a Tahiti, scrisse al suo amico, l'artista George Daniel de Monfreid, chiedendogli di inviare bulbi e semi, tra cui "dalie ordinarie, nasturzi [e] vari girasoli". Ha continuato a dipingere quattro dipinti di girasole.

Di recente, una ricevuta per uno degli ordini di semi di Gauguin è stata trovata in un gruppo di documenti nell'archivio Renoir. I semi furono acquistati dalla ditta di Vilmorin, fondata nel 1743 e ancora esistente oggi. La famosa compagnia di semi era anche la preferita di Monet e Caillebotte.

Speriamo che ti unirai a noi su The Artist’s Road per articoli più interessanti, interviste con artisti, dimostrazioni dettagliate e sconti nel The Artist’s Road Store.

–John e Ann


Guarda il video: Van Gogh -i girasoli- classe 4A (Potrebbe 2022).