Ispirazione creativa

Riflettori sull'artista: l'arte astratta che parla di volumi

Riflettori sull'artista: l'arte astratta che parla di volumi


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nel numero di giugno 2016 diRivista presentiamo l'arte astratta del giovane artista Niam Jain. All'opera astratta unica di 13 anni di Jain aiuta a esprimere ciò che non può: la sua voce. Il suo lavoro è il risultato di quelle emozioni.

Leggi di seguito per uno sguardo più approfondito all'artista e alla sua incredibile storia. Controlla il suo sito Web per vedere più del suo lavoro e assicurati di ordinare la tua copia diRivistaIl numero di giugno!

“Mi è stato diagnosticato l'autismo all'età di due anni. Mi piace nuotare, giocare ai videogiochi e andare al cinema. Alcune persone fanno l'errore di pensare che non capisco il mondo intorno a me a causa del mio discorso e comprensione limitati. Si sbagliano, mentre uso l'arte per esprimere ciò che sento, la bellezza del mondo e le mie esperienze di vita. Mi piace l'arte astratta perché esprime al meglio il modo in cui vedo il mondo con bellissimi colori audaci.

Le persone mi dicono tutto il giorno come dovrei comportarmi, come dovrei parlare, cosa dovrei fare e quando. Nell'arte non esiste una risposta sbagliata. È una vera espressione di chi sono. Quando alla gente piace e ammiro il mio lavoro, mi stanno accettando per quello che sono, come un individuo unico con i miei pensieri, i miei sentimenti e la mia percezione del mondo. Posso comportarmi come voglio. Posso dipingere come voglio. Sono la mia persona.

Scelgo la dimensione della tela; Scelgo i miei colori; Continuo a dipingere strati che esprimono i miei sentimenti e pensieri più interiori. Quando penso che sia completo, mi fermo semplicemente. Mi piace usare una varietà di tecniche. I miei preferiti personali sono i tergipavimento creati solo per me e i pennelli morbidi. "

Dalla madre dell'artista, Nina Jain: “L'arte ha dato una voce a Niam. È in grado di esprimere i suoi sentimenti sulla tela in un modo unico. È una voce che non ha risposte sbagliate. In studio, è nel suo mondo, un mondo di accettazione e tolleranza. È apprezzato per quello che è, come vuole esprimere i suoi sentimenti e come vuole che tu capisca il suo mondo. È libero da tutte le pressioni sociali e convenzioni sociali. L'arte ha dato a Niam una carriera, una speranza nella vita in cui non sarà un peso per la società ma un suo membro indipendente e collaboratore. Sarà apprezzato per quello che è e per quello che può fare e non per quello che non può fare. "


Guarda il video: Larte spirituale di Wassily KANDINSKY (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Tlacelel

    Sono definitivo, mi dispiace, vorrei offrire un'altra decisione.

  2. Milford

    Mi sembra, hai torto

  3. Rabican

    Questa idea è obsoleta

  4. Shakalar

    E ovviamente desideriamo:



Scrivi un messaggio