Disegno

Trarre lezioni da Michelangelo

Trarre lezioni da Michelangelo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Pittore, scultore, architetto - Disegnare unito il suo genio

Se il Rinascimento avesse un uomo di spicco, Michelangelo Buonarroti sarebbe uno degli ultimi artisti in piedi. Era quasi più mito artistico dell'uomo e la radice di tutta quella creatività che la pittura, la scultura e l'architettura stavano disegnando. Quindi conosci le corde con lezioni di disegno direttamente dallo stesso Michelangelo e ispirate alle sue opere.

"Disegna Antonio, disegna Antonio, disegna e non perdere tempo."

Michelangelo scrisse quelle esatte parole sullo schizzo di uno dei suoi assistenti di studio, Antonio Mini. Come istruttore d'arte, Michelangelo era subito al punto.

Credeva che disegnare - e disegnare ripetutamente - fosse la strada da percorrere nella propria pratica artistica. Non c'è tempo come il presente, quindi prendi un album da disegno e riempilo.

Disegna tutte le possibilità

Quando si trattava del corpo umano e della sperimentazione, Michelangelo era un artista dalle infinite possibilità. Amava posizionare le figure in innumerevoli posizioni e pose diverse.

I suoi studi per Il giudizio universale, ad esempio, mostra come ha fatto il brainstorming (attraverso il disegno) di diverse composizioni e arrangiamenti per le figure del suo famoso affresco della Cappella Sistina. Il disegno è stato dove ha liberato tutte le possibilità, senza esitazione o nozioni preconcette su cosa avrebbe funzionato e cosa no.

Lo strumento per tutto

Primi tentativi e idee, esercizi mano-occhio, brainstorming, esplorazione, pianificazione e mappatura - il disegno può essere lì per un artista che apprende attraverso tutto questo. Certamente fu per Michelangelo nel suo lavoro.

Il disegno è stato la sua pietra miliare per tutto, dalle scintille di ispirazione al layout e alla composizione agli schizzi preparatori per le pareti della Cappella Sistina. Quando guardiamo la miriade di famose opere d'arte e sculture finite che ha creato, spesso lo dimentichiamo.

Ogni dito, ogni dito, merita attenzione

Una delle figure più famose di Michelangelo nella Cappella Sistina è la sua Sibilla libica. Il suo schizzo di lei è altrettanto noto e uno studio approfondito del disegno rivela quanto l'artista fosse occupata da lei in ogni aspetto.

Dalla distorsione delle dita dei piedi alla torsione della sua colonna vertebrale e dalle sue spalle alle mani fino al profilo del suo viso - nessun dettaglio che l'ha resa un'opera d'arte duratura è stato trascurato in fase di disegno. Michelangelo guardò con profondo scrutinio e disegnò anche in quel modo.

Scolpire con la matita

Michelangelo è sempre stato uno scultore, anche quando disegnava. Lo farebbe creando diverse versioni dello stesso soggetto da punti di vista diversi, trasformando la forma attraverso la pagina proprio come se volesse trasformare un pezzo di pietra su cui stava lavorando.

Vedere il suo modello da tutti i lati, su carta, lo ha portato alla selezione finale della composizione. Ma senza questo studio di tutti i punti di vista, le scelte che avrebbe potuto fare sarebbero state molto ridotte.

Michelangelo scolpisce in modo diverso nel disegno formale del ritratto, l'unico che abbia mai creato, di Andrea Quaratesi. Con il gesso nero e una mano abile, l'artista sovrappone il pigmento per costruire delicatamente la forma, proprio come farebbe con una vera scultura, solo il processo è invertito.

Con il marmo scolpito, ti ceselli nella tua forma nascosta. Nel disegno, Michelangelo costruisce la forma con uno strato sottile su uno strato di tono. Usando penna e inchiostro o un po 'di gesso, è stato in grado di "scolpire" la superficie piana della sua pagina, tracciando la forma come farebbe con scalpello e martello.

Disegnare con i maestri

Aprire lo sketchbook e mettere la mano e l'occhio nella mentalità di Michelangelo è diventato molto più semplice per l'apprendimento degli artisti con l'eMag, Disegnare con i maestri. Materiali, tecniche e approcci dei re del disegno sono tutti qui. Divertiti perché sei nella migliore compagnia artistica!


Guarda il video: Michelangelo Buonarroti - I primi anni (Potrebbe 2022).