Profili dell'artista

Quando tutto va bene

Quando tutto va bene


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Annie Strack da dove provengono i suoi capolavori

Non c'è sensazione migliore di quando tutto va a posto. Con attività artistiche e creative, questa sensazione può essere particolarmente dolce, specialmente se il viaggio ha avuto molti alti e bassi, colpi di scena. Qui, l'artista dell'acquerello Annie Strack discute come ci si sente quando tutto va bene e come ci si arriva. Accanto a lei, approfondiamo alcuni di questi momenti preferiti e approfondiamo le superfici, in particolare, dove questi capolavori "vivono" con discussioni su metodi e tecniche su come sono arrivati ​​lì, un tratto ispirato o un segno alla volta.

Se sei pronto a cimentarti in un capolavoro di acquerelli con una carta che potrebbe darti i risultati che stai cercando, assicurati di ottenere una coppia di campioni di carta gratuiti da Hahnemühle fino ad esaurimento scorte!

È un mito?

Quando chiedi ad Annie Strack di una volta in studio o di uno schizzo (un'occasione grande o piccola) in cui tutto è andato bene mentre dipingeva, lei ride ad alta voce. "Non succede mai", dice. “Faccio molti errori e qualcosa va sempre storto. A volte è qualcosa di veramente stupido, come usare un colore macchiato quando stavo pianificando di sollevare la vernice più tardi. O usando un colore non macchiante sotto una glassa. O non pianificando correttamente i miei valori, o non pianificando bene la mia composizione, l'elenco potrebbe continuare all'infinito. ”

Ma non è mai così arrabbiata perché ha l'esperienza di sapere che accadono singhiozzi, incidenti ed errori. Ma ciò che è fondamentale quando si presenta una tale circostanza è l'adattabilità di Annie. "Cambio costantemente i miei piani e i miei quadri si evolvono man mano che avanzi", afferma.

I risultati sono che a volte la sua pittura finisce per apparire molto diversa dai suoi concetti iniziali. “Ad esempio, stavo dipingendo un cielo tempestoso come sfondo per un dipinto di un transatlantico e per sbaglio ho usato un pigmento colorato per creare il mio cielo scuro. Non sono riuscito a sollevare la vernice per rappresentare le nuvole temporalesche e la pioggia che inizialmente volevo, ma avevo già troppo tempo investito nel disegnare la nave ".

Cosa ha fatto?

“Ho cambiato la mia illuminazione e l'ho trasformato in un dipinto notturno, invece. Il dipinto notturno risultante era molto meglio del dipinto tempestoso che avevo originariamente pianificato ", dice Annie.

Quella adattabilità e la volontà di cambiare i suoi piani è ciò che consente ad Annie di continuare a guidare il camion verso la grande arte. Ma ciò non significa che lei elimini del tutto la pianificazione e la preparazione.

Il modo giusto di iniziare

Annie prepara sempre i suoi dipinti ad acquerelli con un disegno molto dettagliato, a volte impiegando due o tre volte la quantità di tempo a disegnare rispetto a quando dipinge. Controlla il suo disegno allo specchio, sottosopra e ridotto da una distanza per assicurarsi di avere una buona composizione e prospettiva prima di iniziare a dipingere.

Annie si conosce abbastanza bene e che cancellare e rielaborare molto prima di farlo bene è la chiave del suo processo. Ecco perché una superficie resistente è così importante per lei.

Errori e come realizzarli

Sì, il modo migliore per affrontare gli errori è cercare di evitarli. Annie avverte sempre gli studenti (e se stessa!) Di prendersi il tempo con ogni pennellata e di fare attenzione a non verniciare eccessivamente o posizionare il pennello in modo errato.

Gestisce anche gli errori tenendo un piccolo pezzo di carta per acquerello vicino alla sua tavolozza e prova le sue pennellate su di esso prima di applicare il pennello sul suo dipinto. Perché? "Voglio assicurarmi di avere il giusto rapporto tra acqua e pigmento e di avere la quantità perfetta di fluido sul pennello per ottenere la tecnica che desidero", afferma. “Mescolo persino i colori su carta per acquerello, così posso vedere esattamente come appariranno sul dipinto. Anche così, accadranno degli errori. Ecco perché mi piace la carta che ha molte dimensioni, come quelle di Hahnemühle ". Superfici di qualità come Hahnemühle Cézanne e Armonia le carte consentono ad Annie di sollevare e rimuovere più facilmente la vernice e di correggere errori senza danneggiare la sua superficie.

"Cerco anche di posizionare deliberatamente ogni pennellata", dice Annie. “Le persone che mi guardano dipingere pensano sempre che dipingo velocemente e che le mie pennellate sono veloci e casuali. Potrei essere veloce, ma ogni pennellata è attentamente pensata e pianificata. "

Quando fermarsi

Annie cerca sempre di fermarsi poco prima di pensare di aver finito. "Se aspetto di aver finito, sono andato troppo lontano."

È facile dipingere un dipinto ad acquerello e sovraccaricare un dipinto lo rovina ogni volta. Molti artisti cercheranno di dipingere di più, pensando che migliorerà, ma Annie dice che è raro e di solito peggiora le cose.

Il trucco per sapere quando un dipinto ad acquerello è finito, è quello di smettere - e ben prima di pensare che sia fatto. “Incoraggio i miei studenti a utilizzare il sistema degli amici per tenere d'occhio lo studente accanto a loro e ricordarsi a vicenda di smettere presto. La sicurezza di smettere presto per conto tuo deriva dall'esperienza e aiuta i miei studenti a sapere quando fermarsi quando esercitano tale abilità guardando gli altri nella stanza. "

Il risultato è che gli studenti si aiutano a vicenda a vedere il proprio lavoro con occhi nuovi e che i quadri che pensano siano quasi arrivati ​​sono in effetti ben fatti.

Come pittore a sé stante, ciò significa che Annie non si ferma mai e pensa che un dipinto sia finito ma poi deve tornare indietro. "No. Mai. Lo facevo molto tempo fa, ma non lo faccio da molti anni. Li lascerei sedere per una settimana o due e tornerei da loro per modificarli un po ', ma ora so quando ho finito e mi fermo - e passo al prossimo. "

Ultimi passi

Gli ultimi passi di Annie con un dipinto che non ha nulla a che fare con il dipinto reale ruotano attorno all'applicazione della sua firma e alla documentazione dei dettagli al riguardo. "Scrivo il titolo e il mio nome sul retro del dipinto il mio nome, e anche il peso, la superficie e il nome della carta che ho usato", dice. Quest'ultima attenzione ai dettagli è perché Annie usa molti documenti diversi e questo le permette di confrontarli in un secondo momento. Le dà anche l'opportunità di mostrare ai suoi studenti come lavori diversi lavorano con una miriade di diversi tipi di tecniche pittoriche. Ad esempio, la Hahnemühle Cézanne e Armonia le carte sono due che Annie usa frequentemente perché ognuna ha un aspetto diverso: proprietà uniche che qualsiasi artista dell'acquerello potrebbe imparare molto dall'utilizzo in studio.

Annie quindi fotografa tutti i suoi dipinti e li pubblica su vari siti di social media, dove la maggior parte di essi vende. Una manciata di dipinti sono messi da parte per partecipare a spettacoli giurati. "La competizione è rigida e io entro solo nel mio lavoro migliore", conferma Annie. "Questi dipinti vengono incorniciati prima di essere spediti agli spettacoli, ma non incornicia nient'altro, preferisco vendere i miei quadri senza cornice, in quanto è più facile spedirli e i clienti possono quindi inquadrarli come preferiscono. Ho solo incorniciato i quadri che vanno in mostra. ”

Riflettendo sulla superficie

Pensando all'intero processo di un dipinto, Annie conferma che la sua superficie gioca un ruolo importante nel successo di un dipinto per lei.

"Uso carte meno costose per le dimostrazioni in aula, quando sto solo dimostrando tecniche e non sto cercando di creare una grande opera d'arte. Ma per i dipinti più grandi e complessi che creo per partecipare a spettacoli giurati, utilizzo solo le migliori carte disponibili di qualità. "

Una carta di qualità funzionerà bene con lavaggi bagnati pesanti e manterrà meglio la sua forma. La superficie resisterà a più strati di vetri e vernici a strati e non si usurerà da sfregamenti o spazzole vigorose. Una buona carta ha una generosa quantità di ridimensionamento, che impedisce alla vernice e all'acqua di penetrare, ma non così tanto che i granulati di dimensionamento o le congestioni sulla superficie.

Suggerimenti sulla scelta di una superficie

+ Scegli il peso e la trama della carta in base alle dimensioni del dipinto e alle tecniche che prevedi di utilizzare. Per qualcosa di più grande di mezzo foglio, utilizzare carta da 300 libbre. Qualunque cosa più leggera vorrà fibbia e questo rende difficile dipingere.

+ Usa 300 sterline su dipinti più piccoli se hai intenzione di usare molta acqua per creare lavaggi davvero bagnati o utilizzare il bagnato in tecniche bagnate.

+ La carta più pesante ha anche una maggiore consistenza rispetto alle carte più leggere, quindi se si desidera davvero la massima quantità di trama, Annie consiglia di utilizzare una carta più pesante: 300 libbre ruvide hanno una consistenza sostanzialmente maggiore di 140 libbre ruvide. Ciò vale anche per tutte le superfici: la pressatura a freddo da 300 libbre ha sempre una consistenza più ruvida rispetto alla pressatura a freddo da 140 libbre e la pressatura a caldo da 300 libbre non sarà liscia come la pressatura a caldo da 140 libbre. Conoscere queste cose rende più semplice scegliere il giusto peso e la consistenza per ogni dipinto.

Annie consiglia di esplorare tonnellate di diverse superfici, così come lei, in modo da sapere cosa ti piace e cosa ti condurrà al tipo di dipinti che vuoi creare. Per aiutare ogni artista a scoprire quale superficie è giusta per loro, Hahnemühle ci offre un campione di carta Harmony e Cézanne fino a esaurimento scorte. Ottieni subito i tuoi campioni gratuiti!

Informazioni sull'artista

Annie Strack è un'artista di formazione classica con una vasta esperienza in molti medium. Il suo lavoro e le sue istruzioni sono state presentate in numerose riviste, tra cui Calendario d'arte, La rivista degli artisti, Rivista ad acquerello, e Casa tra gli altri. I dipinti di Annie hanno ricevuto centinaia di premi. La sua arte è presente in oltre 1.000 collezioni in tutto il mondo. È autrice di La guida degli artisti al marketing aziendale. È membro firmatario di 13 società artistiche internazionali e nazionali. Annie è esperta curatrice di mostre, consulente per le imprese d'arte e giurista di mostre d'arte. Viaggia in tutto il mondo per insegnare seminari. Annie è anche l'ospite del popolare programma televisivo Dipingere paesaggi marini ad acquerello, che viene trasmesso su oltre 190 stazioni televisive in tutto il mondo.

Informazioni su Hahnemühle

Pochissime aziende in tutto il mondo hanno una storia lunga come Hahnemühle. Fondata nel 1584 come cartiera negli altopiani di Solling nella Bassa Sassonia meridionale, Hahnemühle ha trascorso secoli come produttore innovativo e orientato al cliente di carte per artisti, tecnici e scienziati.


Guarda il video: FACCIAMO FINTA CHE traducida al español (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Aegis

    Ti offro di venire sul sito Web in cui ci sono molti articoli su questo argomento.

  2. Benroy

    Sarà difficile per un noioso capire il significato di questo lavoro,

  3. Garrard

    Non ne ho ancora sentito parlare

  4. Kawaii

    Ben fatto, questa è l'idea semplicemente bella

  5. Duramar

    Posso chiederle?

  6. Keir

    Questa situazione mi è familiare. Pronto ad aiutare.

  7. Stanwick

    Ti sbagliavi, è evidente.

  8. Aegelweard

    Ben fatto, questa è l'idea semplicemente eccellente



Scrivi un messaggio