Tecniche e suggerimenti

Crea Texture nei tuoi acquerelli con Batik

Crea Texture nei tuoi acquerelli con Batik



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Stai cercando di aggiungere profondità e consistenza visiva ai tuoi acquerelli? Qui l'artista Helen Brown condivide le sue tecniche per usare il batik per creare un look unico per i tuoi dipinti.

Manipolazione di acquerelli, carta e paraffina

Originario dell'isola indonesiana di Giava, il batik produce disegni colorati sui tessuti tingendoli dopo aver applicato la cera per la prima volta sulle zone da non tingere. Quando un processo simile viene utilizzato su carta ruvida con paraffina e acquerelli, la trama si manifesta senza alcuno sforzo aggiuntivo. Ho acquisito familiarità con questo metodo diversi anni fa quando ho letto un articolo dell'artista Kathie George. Ho scoperto che la pittura in batik su carta di riso conferisce al mio lavoro un aspetto più morbido e crea un effetto luminoso, grazie ai numerosi strati sottili di acquerello e cera. È uno sguardo che non può essere imitato dai metodi tradizionali dell'acquerello. Sperimenta queste tecniche sulla tua prossima serie di acquerelli!

Materiale

  • Superficie:Qualsiasi tipo di carta di riso funzionerà, ma la mia carta di riso, Ginwashi, ha delle piccole chiazze simili a stick ed è abbastanza forte, nonostante il suo aspetto fragile e trasparente.
  • Acquerelli: Winsor Newton e Daniel Smith
  • Paraffina:Compro la paraffina al supermercato e la fondo in una pentola a cottura lenta in miniatura. La cera non si riscalda alla temperatura di combustione in questa piccola pentola, quindi mi sento a mio agio a usarla per lunghi periodi.
  • Spazzole:Uso solo pennelli economici. Il calore e la cera li rovinano dopo alcuni dipinti.
  • Carta oleata o carta per congelatore
  • Penna impermeabile nera
  • Carta da costruzione nera
  • Nastro
  • Carta da giornale
  • Ferro
  • 300 libbre. carta per acquerello
  • Carta di credito
  • Mezzo opaco
  • Rullo

Nozioni di base del batik dell'acquerello

Passo 1

Per prima cosa lego un foglio di carta oleata o carta per congelatore su una tavola. Metto sopra la carta di riso, con il lato liscio rivolto verso l'alto. Usando una penna nera impermeabile, disegno leggermente la mia immagine - in questo caso, un'anatra su un lago - sul lato liscio della carta di riso.

Successivamente, "dipingo" con paraffina fusa (riscaldata in una pentola a cottura lenta in miniatura) sulle aree della carta di riso che desidero rimanere bianche. Da questo punto, comincio ad alternare strati di acquerello e cera.

Per questa dimostrazione, ho applicato due deboli lavaggi di blu e viola sullo strato iniziale di cera. Ho quindi applicato una seconda mano di cera per proteggere il colore più chiaro successivo nel dipinto. (La paraffina si asciuga quasi all'istante dopo che è stata applicata.) Quando non riesco a vedere dove ho posizionato la paraffina, faccio scivolare un pezzo di carta da costruzione nera sotto la carta da cera; il contorno della paraffina si presenta meglio su una superficie nera.

Passo 2

Ho cerato un'area che sarà un segno bianco sulla faccia dell'anatra, insieme a porzioni del suo corpo e alcune linee orizzontali all'interno dell'area del lago. Dato che avevo protetto queste aree con la paraffina, non ho dovuto dipingere con cura attorno a loro. Nell'immagine, puoi vedere come la cera che avevo applicato nell'area del lago ha resistito alla vernice blu.

Passaggio 3

In questa fase di ogni strato, applico la carta in modo che penda dalla mia libreria. Quando si asciuga, rimuovo il dipinto dallo scaffale, cerco la prossima area di luce e dipingo al buio. Un'opera d'arte può richiedere fino a 12 strati di vernice e paraffina.

Passaggio 4

Quindi spazzolo su tutta la superficie con la paraffina e la lascio asciugare.

Passaggio 5

Dopo aver posizionato un foglio di carta da giornale sulla carta di riso, inizio a sciogliere la cera, usando un ferro da stiro a fuoco vivo.

Passaggio 6

Quindi rimuovo la carta da giornale, faccio scorrere il dipinto tra due nuovi fogli di carta assorbente e stiro di nuovo il dipinto fino a quando non vedo la cera penetrare nella carta da giornale. Ripeto questo processo almeno quattro volte per garantire che tutta la cera venga rimossa.

Passaggio 7

Se voglio che il dipinto sia ben disteso in una cornice, lo aderisco a un foglio di 300 libbre. carta per acquerello. Per fare ciò, utilizzo una carta di credito scaduta per distribuire supporto opaco sulla carta per acquerello. Quando sono sicuro che il liquido sia distribuito uniformemente, posiziono il dipinto sulla carta e lo ricopro con un foglio di carta oleata (o carta per congelatore) prima di passarci sopra con un rullo.

Quindi rimuovo con cura la carta oleata e lascio asciugare il dipinto, come ho fatto ioBarrows Goldeneye(mostrato sotto).


Informazioni sull'artista

L'artista Helen Brown (hbrownart.com) insegna pittura ad acquerello e assiste artisti rinomati nei seminari di Art in the Mountains.

L'articolo e le immagini di accompagnamento, di Helen Brown, sono apparsi per la prima volta in Rivista degli artisti, dicembre 2019.


Guarda il video: Vivacizzare un acquarello (Agosto 2022).